KA2 Youth EXCH. “A Story of Europe” MVI

KA2 Youth EXCH. “A Story of Europe” MVI

“A Story of Europe” (ASE) è stato un progetto di partenariato strategico di 24 mesi per lo scambio di buone pratiche nel campo della gioventù coordinato da MV International con la partecipazione di 2 organizzazioni partner dalla Spagna alla Bulgaria.

Il progetto mira a promuovere l’imprenditoria sociale tra i soggetti svantaggiati, specificamente migranti NEET, con l’obiettivo di favorire il loro inserimento nel mondo del lavoro.

Tutte le organizzazioni partner hanno esperienze pregresse di lavoro con i migranti, specialmente giovani  che affrontano svantaggi sociali ed economici.

Il gruppo target coinvolto nel progetto è composto da giovani con un background migratorio che affrontano momenti di disagio quali esclusione sociale e disoccupazione, a rischio di emarginazione. Le barriere linguistiche e le difficoltà di accesso a sistemi educativi, rispetto ai loro coetanei, ostacolano il loro sviluppo di abilità e conoscenze, influenzando negativamente lo sviluppo personale e la capacità occupazionale ponendo così sfide di integrazione che le strutture di istruzione formale in Europa sono in grado di colmare solo parzialmente.

ASE ha avuto come obiettivo di promuovere l’educazione all’imprenditorialità e l’imprenditoria sociale tra i giovani NEET, nonché di sviluppare capacità e competenze pertinenti e di alta qualità per i migranti attraverso uno sforzo coordinato in base al quale le organizzazioni partner hanno raccolto buone pratiche esistenti nel settore a livello nazionale, condividendo metodi di successo utili a sviluppare schemi di supporto educativo di alta qualità all’imprenditorialità orientata al terzo settore. Tali strumenti sono stati successivamente testati durante le mobilità realizzate.

La metodologia del progetto è basta su una combinazione tra Digital Storytelling, Sport Entrepreneurship e Personal Branding come metodi di empowerement imprenditoriale.

I risultati di progetto sono stati diffusi con successo con educatori, organizzazioni giovanili ed entità operanti nel terzo settore,  attraverso una serie di eventi di disseminazione locale.

Le attività previste appartengono a tre categorie principali:

1- Attività di ricerca.

Le organizzazioni partner hanno effettuato ricerche transnazionali volte a identificare buone pratiche nell’educazione imprenditoriale dei giovani migranti attraverso lo storytelling digitale, l’imprenditoria sportiva e il personal branding. La portata geografica della ricerca era rappresentata dai paesi partner, mentre la transettorialità era al centro dell’attenzione sia nei settore delle NGO che del terzo settore in generale. I risultati della ricerca sono stati integrati in specifici rapporti nazionali, per confluire in un rapporto a livello europeo.

2- Gestione / coordinamento del progetto.

Comunicazione online costante ed incontri fisici transnazionali, di cui 5 organizzati durante i 24 mesi di durata del progetto.

3- Attività di apprendimento.

Le organizzazioni partner hanno elaborato i risultati della ricerca condotta nella prima fase del progetto nella produzione di 3 diversi formati educativi basati rispettivamente su Digital Storytelling, Sport Entrepreneurship e Personal Branding. Sono state realizzate 3 Mobilità di giovani (1 per paese partner) con il coinvolgimento di 30 partecipanti giovani migranti NEET (10 per paese partner). Le iniziative, che hanno coinvolto lo stesso gruppo di partecipanti, consistono in un modello più di sviluppo imprenditoriale volto a fornire ai giovani le necessarie competenze trasversali nel campo dell’imprenditoria sociale.

I risultati finali del progetto sono stati i seguenti:

Una guida chiamata” Entrepreneurial EmPOWDERment Guide”, concepita come riferimento pratico per gli educatori e i giovani interessati al tema dell’educazione imprenditoriale dei migranti svantaggiati come strumento di empowerment e partecipazione attiva per promuovere una nuova idea di impresa orientata al sociale. La guida è disponibile in inglese e nelle lingue nazionali di ciascun partner di progetto.

La Piattaforma Web “A Story of Europe” (Per ulteriori informazioni, visitare il sito Web dedicato), in cui i contenuti e i materiali sviluppati nel progetto sono integrati come moduli OER. La piattaforma Web ospita una versione digitalizzata e multilingue della succitata guida.

Durante il progetto è stato sviluppato un blog in cui i partecipanti hanno condiviso le loro esperienze.