Al momento stai visualizzando CP Small Sport GREW

CP Small Sport GREW

GREW project

Il progetto GREW persegue la priorità specifica Erasmus+ Small Collaborative Partnership Sport relativa alla lotta alla violenza, al razzismo, alla discriminazione e all’intolleranza nello sport. Il nostro progetto mira a rispondere alla sfida dell’esclusione sociale delle minoranze etniche in Europa, con particolare attenzione alla questione della prevenzione del razzismo nello sport, soprattutto tra i giovani.

Inizio: 01-06-2022 - Fine: 31-05-2024
Codice del progetto: SEP-210749439
Programma: Erasmus+
Azione chiave: Collaborazione tra organizzazioni e istituzioni
Tipo di azione: Piccolo partenariato collaborativo legato allo Sport

PARTNER DEL PROGETTO:

  • REGIONALNE CENTRUM WOLONTARIATU - POLONIA
  • MUNDUS BULGARIA - BULGARIA
  • ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA MARGHERITA SPORT E VITA - ITALIA
  • MV INTERNATIONAL - ITALIA

TEMI DEL PROGETTO:

  • Promuovere l'integrità e i valori nello sport
  • promuovere i valori positivi dello sport

GRUPPI TARGET

  • Giovani atleti locali e appartenenti a minoranze etniche di età compresa tra i 18 e i 35 anni
  • Educatori interni, formatori e coach
  • Soggetti esterni, come scuole, club sportivi e ONG.

OBIETTIVI DEL PROGETTO

- Aumentare la comprensione reciproca tra le diverse comunità etniche.

- Contrastare il razzismo e la discriminazione attraverso l'educazione

- Promuovere le metodologie ETS come strumento per i risultati dell'apprendimento a lungo termine

APPROCCIO / METODOLOGIA

Per raggiungere gli obiettivi del progetto, i partner hanno deciso di utilizzare la metodologia “Educazione attraverso lo sport” (ETS). Questo per il seguente motivo: nell’ETS, gli elementi sportivi sono considerati veicoli educativi per migliorare le competenze sociali, le competenze trasversali e le capacità di apprendimento dei gruppi target a cui si rivolgono. La metodologia ETS sarà utilizzata in particolare durante ogni attività locale, dove si svolgeranno tornei sportivi che includeranno sia giovani appartenenti a minoranze etniche sia giovani atleti locali, in grado di aiutare a superare le barriere comunicative e ad aumentare la comprensione reciproca.

RISULTATI DEL PROGETTO

WP1: Gestione del progetto

WP2: Scambio di buone pratiche

WP3: Comunicazione, divulgazione e valorizzazione

ATTIVITÀ DEL PROGETTO

Riunioni transnazionali dei partner (TPM):

  • Riunione di avvio, Kielce, Polonia, Partecipanti:10
  • Riunione intermedia, Stara Zagora, Bulgaria, Partecipanti:10
  • Riunione intermedia, Sassari, Italia, Partecipanti:10
  • Riunione di valutazione finale, Barletta, Italia, Partecipanti:10

Attività locali:

  • Formazione locale per ognuna delle organizzazioni partner. Partecipanti: 4 partecipanti giovani formatori (meno di 50 anni) + 1 formatore

Eventi di promozione e disseminazione:

  • Attività locale/torneo per ognuna delle organizzazioni partner. Partecipanti: 1 formatore + almeno 20 persone coinvolte