KA2 Youth EXCH. “WSTH”

KA2 Youth EXCH. “WSTH”

We Shan’t TolerHate

“We Shan’t TolerHate” (WSTH) è un partenariato strategico della durata di 24 mesi incentrato sulla promozione del volontariato giovanile come strumento per contrastare la discriminazione contro i migranti e i rifugiati tra le categorie giovanili e all’interno delle società di accoglienza in generale. WSTH persegue questi obiettivi attraverso la selezione e la formazione di un gruppo di giovani volontari attivamente impegnati a contrastare i sentimenti e le pratiche di discriminazione tra i giovani e a promuovere i valori positivi della tolleranza e del rispetto della diversità sanciti dall’identità e dalla cittadinanza europea.

Inizio: 01-05-2020 – Fine: 30-04-2022                                                                                          
Codice del progetto: 2019-3-RO01-KA205-077969
Finanziamento: 76820.00 EUR
Programma: Erasmus+
Azione Chiave: Cooperation for innovation and the exchange of good practices
Tipo di Azione:
Strategic partnership for youth

TEMATICHE DEL PROGETTO

L’obiettivo è lo sviluppo delle conoscenze, delle capacità e delle competenze per formare giovani volontari in grado di lavorare per contrastare i pregiudizi, il razzismo e la xenofobia tra i giovani e, allo stesso tempo, promuovere i valori della tolleranza e del rispetto della diversità che fanno parte di una concreta cittadinanza europea.

TARGET GROUPs

DIRETTI

  • 30 giovani di età compresa tra i 18 e i 25 anni di origine locale e migrante provenienti da ogni paese partner

(10 giovani per paese partner)

INDIRETTI

  • Organizzazioni partecipanti.
  • Stakeholder (ONG, istituzioni educative, rifugi e associazioni di migranti, autorità pubbliche e Comuni) nei paesi partner e in Europa.
  • Giovani, comunità locali, migranti e rifugiati nei paesi partner e in Europa.

APPROCCIO/METODOLOGIA

L’approccio educativo del progetto sarà sviluppato attraverso strumenti di NFE suddivisi in diverse fasi tematiche:

  • Storytelling
  • Sport
  • Educazione artistica

ATTIVITA’ DEL PROGETTO 

  • Ricerca e individuazione di buone pratiche europee per contrastare la radicalizzazione e i pregiudizi tra i giovani attraverso la narrazione, lo sport e l’arte.
  • Selezione di un gruppo di 10 giovani per paese partner (5 di origine locale e 5 di origine migrante) per partecipare al processo di empowerment educativo realizzato nel progetto.
  • Implementazione di 3 Blended Youth Mobilities (1 per paese partner) in cui i partner svilupperanno le conoscenze, le abilità e le competenze dei giovani selezionati nell’utilizzo di strumenti non convenzionali di Educazione Non Formale (Storytelling, Sport e Arte) come strumenti per contrastare i fenomeni di razzismo e xenofobia tra i loro compagni giovani, oltre a diffondere valori positivi di inclusione e tolleranza.
  • Attuare una serie di attività locali svolte dai giovani partecipanti in ogni paese partner verso un pubblico di loro coetanei (locali e migranti). L’obiettivo delle attività sarà quello di trasmettere il messaggio educativo del progetto ai giovani delle realtà locali.
  • Sviluppare le risorse educative (Rapporti di ricerca, Manuale e Blog) in più lingue permettendo un’ampia accessibilità e divulgazione dei risultati del progetto e producendo così un impatto diretto sul pubblico dei giovani e degli operatori giovanili nei paesi partner e in Europa in generale.