info@minevaganti.org

Avdo

Capacity Building Youth “Women empowerment through sport”

Women Empowerment through Sport (WEtS)

Pagina Facebook del Progetto

“Women empowerment through sport” (WEtS) è un progetto Erasmus Plus Youth della durata di 24 mesi coordinato dall’organizzazione bulgara”Champions Factory”, nel quale MVNGO è partner come componente di un Consorzio ineternazionale di 6 organizzazioni da Europa (Italia e Bulgaria), Africa (Kenya e Tanzania) ed Asia (Nepal e Cambogia).

La discriminazione e le diseguaglianze di genere sono un fenomeno conosciuto e di proporzioni endemiche in Europa e nel mondo. Il carattere patriarcale caratterizzante le relazioni familiari e le relazioni sociali nei paesi partner, congiunto ad una diffusa mentalità conservatrice a livello locale, agisce come un ulteriore catalizzatore di sanzione sociale a supporto di fenomeni di discriminazione, stereotipizzazione ed abuso, a rischio di auto.-perpetuarsi tramite la trasmissione alle giovani generazioni.

Il progetto aspira a sviluppare, testare e diffondere nuove metodologie educative per l’empowerment femminile attraverso lo Sport, con l’obiettivo di incrementare le capacità delle organizzazioni partner e degli altri soggetti coinvolti..

Gli obiettivi di WEtS sono:
– Sviluppare la consapevolezza circa l’impotanza dell’empowerment delle giovani donne
– Condividere, trasferire, migliorare e sviluppare strumenti e processi di Empowerment attraverso i metodi dello Sport
– Formare gli youth worker ed i youth leader tramite le metodologie dell’educazione non formale nell’utilizzo dello Sport come strumento di empowerment per le giovani donne
– Tramite la partecipazione al progetto, gli Youth worker svilupperanno conoscenze, comprensione e basilari abilità per promuovere ed incoraggiare l’empowerment femminile, al tempo stesso sviluppando la propria comprensione circa i benefici educativi dello Sport e dell’attività fisica
Spezzare i pregiudizi
Promuovere i valori culturali ed etnici e superare i pregiudizi di genere
– Creare una pagina web, un handbook con buone pratiche (programmi e workshop) ed un video, che possano essere utilizzati sia dalle organizzazioni partner che dalle altre organizzazioni impegnate nel settore.

WEtS comprende le seguenti attività:

1- Kick-off Meeting a Sofia (Bulgaria)

Partecipanti: 18 Youth worker (3 per partner organization)

2- Training Course “Sport-the power of women empowerment” a Nairobi (Kenya)

Partecipanti: 24 (4 youth worker per organizzazione partner)

3- Job Shadowing “Footbal for Empowerment” in Cambogia Phnom Penh)

Partecipanti: 2 youth worker e youth leader per organizzazione partner saranno ospitati dal partner cambogiano. .

4- Campagna di Awareness-Raising a livello locale in ciascun paese partner

Partecipanti: La Campagna sarà portata avanti mediante conferenze, seminari ed eventi. L’obiettivo è raggiungere almeno 80 persone in ciascun paese partner.

5- Transnational Meeting dei Leader a Kathmanduu (Nepal)

Partecipanti: 18 leader (3 per organizzazione partner)

6- Youth Exchange “Youth Power” a Dar Es Salaam (Tanzania)

Partecipanti: 36 giovani da aree svanagiate affetti da ostacoli di integrazione sociale (4 per partner)

7- Conferenza Finale “Women empowerment through Sport” at Sassari (Sardinia)

Partecipanti: 18 youth worker e youth leader (1 youth worker and 2 leader per organizzazione partner)

 

Read more

Big Collaborative Sport “European Everyday of Sport”

European Everyday of Sport

 

Pagina Facebook del Progetto

WEBSITE

MVNGO è un partner nel contesto dell’Erasmus+ Sport Collaborative Partnership “European Everyday of Sport” coordinata dalla NGO bulgara “BulSport”, con il contributo di un Consorzio internazionale di 7 NGO da 7 paesi europei (Bulgaria, Italia, Croazia, Ungheria, Lituania, Polonia, Slovacchia), operanti nei settori sportivo, giovanile e dell’educazione. Il progetto avrà una durata complessiva di 24 mesi.

Il progetto è finalizzato a migliorare la condivisione delle buone pratiche, priorità del programma Erasmus +, individuare e promuovere buone pratiche dalla prima e seconda edizione della Settimana europea dello sport ed incoraggiare la partecipazione allo sport e all’attività fisica. L’argomento più specifico di questo partenariato strategico sarà quello di sviluppare, identificare, promuovere e condividere le buone pratiche.

L’attuale partnership di collaborazione realizzerà varie attività a livello locale, nazionale ed internazionale; si concentrerà nella raccolta, lo sviluppo, l’identificazione, l’analisi e la condivisione delle buone pratiche di promozione dello Sport e dell’attività fisica in Europa ed a livello mondiale che potranno essere facilmente implementate nel lavoro degli esperti nei campi menzionati. Il progetto si concentrerà inoltre sulle attività implementate nella prima e seconda edizione della “European week of sport” e raccoglierà tutte le buone pratiche elaborate nel 2015 e nel 2016 nei paesi membri. Questi strumenti saranno molto utili nella pianificazione delle prossime edizioni del EWoS e di altri eventi per promuovere l’attività fisica a vantaggio della salute attraverso una maggiore partecipazione e parità di accesso, avendo come fine ultimo lo sport per tutti.

Tutte le attività che implementate nel corso del progetto saranno funzionali alla necessità di rivolgersi con particolare attenzione a specifici gruppi ed a mettere a frutto tale opportunità per promuovere un movimento trasversale alle varie categorie e finalizzato a rendere l’attività fisica e lo sport parti della vita quotidiana di un sempre maggior numero di persone in Europa.

Come osservato in precedenti occasioni, gli strumenti per rendere l’Europa una nazione in movimento non sono ancora all’avanguardia in termini di efficacia, come desumibile dall’osservazione dei dati dell’“Eurobarometer” 2009 e 2014. Questa necessità costituisce il nodo cruciale che il presente Consorzio cercherà di affrontare in modo trasversale ai diversi target group (bambini, giovani, lavoratori, persone anziane, persone che vivono in città e piccoli villaggi etc.), ponendo l’accento sull’attività fisica come “medicina positiva” per lo sviluppo personale, professionale e sociale degli individui.

 

 

 

La Presentazione del Presidente di MVNGO alla conferenza finale di Sofia

 

Read more

Capacity Building Youth “Agro-Tourism Itineraty to Sustainable Change”

Agro-Tourism Itinerary to Sustainable Change (ATISC)

Pagina Facebook del Progetto

“Agro-Tourism Itineraty to Sustainable Change” (ATISC) è un progetto di Capacity Building nel settore Erasmus Plus Youth che intende sviluppare l’Agro-Turismo quale strumento di occupabilità giovanile, solidarietà sociale e sostenibilità ambientale in comunità rurali svantaggiate nell’area Europea e dei West Balkans tramite lo sviluppo del patrimonio di competenze e networking delle organizzazioni e degli operatori giovanili, nonché dei giovani e degli stakeholder nel settore delle soluzioni di Agro-Turismo sostenibili. 

Il progetto è coordinato dalla organizzazione kosovara “Let’s Do It Peja!”, con MVNGO nel ruolo di partner. Il Consorzio comprende 6 organizzazioni da Kosovo, Italia, Macedonia, Albania, Spagna e Serbia. 

Le aree rurali in Europa e nei West Balkans sono generalmente caratterizzate da minori opportunità per i giovani in termini socioeconomici. La deprivazione sofferta dai giovani rurali ha natura multiforme ed è collegata a diversi fattori strutturali, tra i quali l’isolamento geografico, il basso livello infrastrutturale e delle comunicazioni, la minore intensità dell’attività economica causata da e fattore causale di minori livelli di investimento pubblico/privato, insufficienti meccanismi di assistenza e supporto per le imprese e per l’occupazione, in particolar modo dei giovani.

L’impellente necessità di un aggiustamento non è in nessun ambito più evidente che nel settore in rapida crescita dell’Agro-Turismo, in cui il patrimonio locale di risorse naturali e prodoti tipici viene ad essere declinato come elemento centrale di specifiche offerte turistiche radicate sul territorio. I recenti trend nell’Agro-Turismo mostrano come la pratica relativa al settore debba, ai fini dell’appetibilità sul mercato, integrare in profondità gli aspetti relativi alla sostenibilità culturale, ambientale ed economica, in un approccio bilanciato che possa assicurare una ricaduta positiva sulla comunità ed al tempo stesso garantire l’attrattiva dell’offerta verso i potenziali consumatori.

Il progetto prevede le seguenti attività:

1-Kick-off Meeting a Peja (Kosovo)

Partecipanti: 12 youth worker, 2 per organizzazione

2- Corso di Formazione “The Agro-Tourist Challenge” a Peja (Kosovo)

Partecipanti: 24 youth worker and youth leader (4 per organizzazione)

3- Corso di Formazione “A Green Stake” a Sassari (Italia)

Partecipanti: 24 youth worker e youth leader (4 per organizzazione partner)

4- Fase di Attività Locali in tutti i paesi partner

Partecipanti: 25 disadvantaged youngsters in each partner country

5) Conferenze Locali di Stakeholder in tutti i paesi partner

Partecipanti: 25 giovani svantaggiati da aree rurali di età 18-25 in ciascun paese partner

6) Creazione di una Piattaforma Web di progetto

7) Meeting di Valutazione Finale a Sassari

Partecipanti: 12 youth worker (2 per organizzazione)

 

 

Read more

Small Collaborative Sport “Young Ambassadors for Sport and Volunteering”

Young Ambassadors for Sport and Volunteering

Pagina Facebook del Progetto

WEBSITE

Mine Vaganti NGO coordina la Collaborative Partnership “Young Ambassadors for Sport and Volunteering”, comprendente un Consorzio internazionale di 3 organizzazioni da Danimarca (TIK Volley) Bulgaria (BulSport) e Polonia (Regional Volunteer Center of Kielce).

Principale obiettivo del progetto è promuovere attività di volontariato nello sport, insieme all’inclusione sociale, alle pari opportunità ed alla consapevolezza circa l’importanza dell’attività fisica per la salute attraverso una maggiore partecipazione e parità di accesso a tutti gli sport.

Il coinvolgimento dei volontari nello sport è un fattore chiave per il successo e la sostenibilità a lungo termine dei club, delle organizzazioni e degli eventi sportivi. Le organizzazioni sportive e i club in tutta Europa svolgono un ruolo cruciale nell’incoraggiare e coinvolgere le persone nell’ottica dell’incremento del livello di attività fisica nella popolazione. Purtroppo, il basso livello di coinvolgimento civico nelle attività volontarie relative allo sport si presenta come un fattore di allarme. Un sondaggio dell’Eurobarometro indica che generalmente solo il 7% dei cittadini dell’UE è impegnato in attività di volontariato nel settore dello sport.

Il progetto compone un partenariato fra organizzazioni impegnate nel settore dello Sport nei 4 angoli dell’UE creando una squadra di 20 ambasciatori sportivi volontari (“Volunteer Sport Ambassadors”), che saranno formati per operare con il supporto delle organizzazioni partner ai fini di sensibilizzare e promuovere la cultura sportiva e le attività di volontariato nello sport, nonché incrementare la partecipazione alle attività volontarie nel settore dello Sport e creare le condizioni per un accesso paritario allo Sport per tutti.

Le organizzazioni partner, attraverso gli Ambasciatori Sportivi Volontari, svolgeranno diverse attività con lo scopo di creare consapevolezza circa l’importanza dell’attività fisica ai fini della salute consentita da un’ampia partecipazione ed effettiva parità di accesso allo sport per tutti.

 

Mine Vaganti NGO ha ospitato il Kick Off Meeting del progetto YASV, a Sassari dal 2 maggio al 5 Marzo 2017

 

Training Course Bulgaria Maggio 2017

ì

Gli “Ambassador” di YASV

 

Read more

Capacity Building Youth “A Path to TranSportAction”

A Path to TransportAction

Pagina Facebook del Progetto

MVNGO è partner nel progetto Erasmus Plus Capacity Building Youth “A Path to TranSportAction” (APTSA), coordinato dall’organizzazione croata  “Rijeka Sport’s Association”. Il progetto unisce un partenariato internazionale di 5 organizzazioni da  Europa (Croazia, Italia, Bulgaria) ed America Latina (Brasile e Perù). L’obiettivo principale del progetto è sviluppare la capacità delle organizzazioni  giovanili e degli stakeholder nei diversi paesi partner nell’utilizzo dello Sport, in combinazione con le metodologie dell’Educazione Non Formale. come strumento per favorire un approccio improntato alla sensitività di genere nelle pratiche sportive, contrastando il sessismo e gli stereotipi di genere ed al tempo stesso promuovendo l’eguaglianza ed il mutuo rispetto fra i sessi all’interno delle aree rurali svantaggiate in Europa ed in America Latina.

I bassi livelli di partecipazione femminile nello Sport costituiscono una componente importante nelle dinamiche di svantaggio di genere. Al tempo stesso, gli stereotipi e le rappresentazioni di natura maschilista che permeano la maggior arte delle sottoculture sportive costituiscono sia un effetto che un meccanismo di auto-perpetuazione delle discriminazioni di genere.

Lo Sport costituisce un importante veicolo educativo per la trasmissione di soft skill, abilità trasversali ed attitudini positive di autostima e partecipazione attiva a categorie svantaggiate, in tal modo fornendo delle componenti essenziali per qualsiasi approccio dal basso tendente a sviluppare un processo di empowerment. Mediante le sue dinamiche naturali che stimolano la competizione leale e l’interazione paritaria tra individui dai diversi background, lo Sport garantisce un insostituibile percorso esperienziale per la promozione del mutuo rispetto e la decostruzione dei pregiudizi.

APTSA intende afrontare i fenomeni sopra elencati mediante la produzione di una serie di output nel corso dei 24 mesi della cooperazione.

– Un Format TC finalizzato a fornire agli operatori giovanili le conoscenze, le abilità e gli strumenti di Educazione Non Formale per trasmettere consapevolezza e competenze che possano stimolare la partecipazione femminile nello Sport, il rigetto degli stereotipi di genere ed il rispetto per le differenze fra i sessi e le sensibilità caratteristiche di ciascun genere.

– Uno Scambio Giovanile al cui interno saranno testate le attività sviluppate nel Corso di Formazione, con un gruppi di giovani rurali da ogni paese partner.

– Una fase di Attività Locali in tutti i paesi partner nella quale saranno convolti giovani da aree rurali svantaggiare (30 maschi e 30 femmine).

– Una Piattaforma Web contenente i materiali prodotti nel corso del progetto sotto forma di moduli di e-learning.

Il progetto prevede e seguenti attività:

1- Kick-off Meeting a Rijeka (Croazia)

Partecipanti: 10 youth worker (2 per organizzazione partner)

2- Training Course “Another gender of Sport” a Rijeka (Croazia)

Partecipanti: 20 youth worker and leader giovanili (4 per organizzazione partner)

3- Youth Exchange “Playing Together, Living Equality” a Sassari (Italia)

Partecipanti: 30 giovani di età 18-25 provenienti da aree rurali svantaggiate (6 per paese partner, dei quali 3 maschi e 3 femmine)

4- Fase di Attività Locali in tutti i paesi partner

Partecipanti: 60 giovai locali da aree rurali svantaggiate (30 maschi e 30 femmine) i ciascun paese partner.

5- Creazione di una Piattaforma Web di progetto

6- Final Evaluation Meeting a Porto Alegre (Brazil)

Partecipanti: 10 youth worker (2 per paese partner)

I partecipanti di APTSA hanno sviluppato una prima draft del “Manual on Gender Equality through Sport”, prodotto finale del progetto. 

Manual on Gender Equality through Sport- Draft

I partecipanti participants hanno creato dei metodi originali di educazione basati sulla combinazione tra Sport ed Educazione Non Formale 

Baseball Group Dodgeball with an Edge Human Lego Human Tennis

 
 
 



giornata di attività



Giornata di attività!
Read more

Capacity Building Youth “Inclusion Through Sport”

Inclusion Through Sport

Website

Mine Vaganti NGO coordina da Aprile 2016 una Capacity Building nel campo della Gioventù, finanziata dall’Agenzia Esecutiva EACEA di Bruxelles.

“Inclusion Through Sport” (ITS) include 12 partners da 4 continenti: Italia (Mine Vaganti NGO), Romania (Surf the Earth Project-Step), Bulgaria (Sporten Klub Chempiyns Faktori), Kenya (DAAC International), Senegal (GNO FAR), Cameroon (Global Compassion), Filippine (Palawan State University), Hong Kong (Cina) (The Gymnastics Association of Hong Kong), India (Baba Bhagwan Dass Educational Society), Guatemala (Techo – Guatemala), Perù (Brigada de Voluntarios Bolivarianos del Peru) e Argentina (Circulo Raices Sardas).

Le attività di ITS sono state implementate in Senegal, Perù, Argentina, Kenya e Italia: Training Courses, Seminari e Job Shadowings.

L’obiettivo del progetto è sviluppare un corso di formazione che verterà anche sull’utilizzo dello Sport come una via per migliorare l’inclusione sociale dei giovani. Un trasferimento di conoscenze multi-direzionale avverrà tra i partner europei ed il resto del mondo. L’idea di ITS è quella di sviluppare un format di Training Course che verrà condiviso come un modello vincente nei 4 continenti e in più paesi.

I risultati intellettuali di ITS sono:

  1. Una Pubblicazione su un Format Training Course (Education Through Sport)
  2. Kit di strumenti delle migliori pratiche ITS
  3. Sito web di ITS

 

Inclusion Through Sport- Kick off Meeting in Italia

Inclusion Through Sport- Seminario in Senegal

 

Inclusion Through Sport- Training Course in Argentina

Inclusion Through Sport- Job Shadowing in Peru

 

Inclusion Through Sport- Job-shadowing in Senegal

Inclusion Through Sport- Final Conference in Kenya

 

Seminario ITS in Argentina

Format TC ITS Publication

Handbook ITS FINAL

 

 

Read more

Capacity Building Youth “Art for Social Change”

Art for Social Change

 

Website

MVNGO è partner nel progetto Erasmus Plus Capacity Building Youth “Art for Social Change”, coordinato dall’organizzazione bulgara Open Space, con la partecipazione di 3 organizzazioni partner: Soul-Xpressions (Uganda), Chamwino Arts Center (Tanzania) e Mine Vaganti NGO (Italia).

Il progetto si dispiega in due differenti edizioni della durata di due anni ciascuna: la prima edizione si é svolta dal 2014 al 2016 e le attività sono state implementate in Bulgaria e Tanzania, mentre la seconda edizione del progetto si sta svolgendo nel biennio 2017-2018, con eventi in Bulgaria, Italia, Tanzania ed a Kampala (Uganda).

L’obiettivo del progetto è quello di supportare le organizzazioni in Europa ed in Africa a sviluppare la loro capacità di lavorare con i giovani per la soluzione della vasta gamma di problemi che incontrano nella loro vita.

Obiettivi:

– Creazione di strumenti per lo sviluppo di capacità di leadership e competenze di base nei giovani (competenze di apprendimento, spirito di iniziativa, competenze sociali e civiche, competenze digitali);

– Svolgimento di lavoro sul campo tramite l’organizzazione di campagne ed attività di informazione, iniziative giovanili a partecipazione internazionale ed azioni locali;

– Analisi e riconoscimento dell’apprendimento non formale e su base indipendente dei giovani e degli operatori giovanili mediante la promozione del lifelong learning e la disseminazione di buone pratiche;

-Promozione di un sistema basato sulla rete per la condivisione di informazioni e risorse educative aperto alle organizzazioni partner ed all’insieme degli stakeholder.

I leader giovanili coinvolti e formati nel corso del progetto si proporranno come parte attiva nell’espansione del raggio di influenza delle organizzazioni partner e nella promozione del cambiamento sociale, supportando più efficacemente i giovani nella vasta gamma di problemi che incontrano nella loro vita.

Il progetto coinvolgerà giovani che versano in condizioni di povertà ed affetti da un grave rischio di abbandono scolastico precoce. Favorendo lo sviluppo della loro immaginazione, creatività, forza interiore e la fiducia in se stessi, dimostreremo come i giovani svantaggiati possano sfuggire alla povertà, diventare elementi attivi all’interno della società e condurre una vita felice, sana e produttiva. Entro la fine del nostro lavoro produrremo una relazione sui risultati e sull’impatto del programma “Erasmus +” nei paesi partner.

 

Read more

Fondazione Con il Sud Together For Tavolara

Together For Tavolara

Mine Vaganti NGO, in collaborazione con l’Area Marina Protetta Tavolara Punta Coda Cavallo, ha coordinato un progetto sostenuto dalla Fondazione CON IL SUD, “Together for Tavolara”, con un network di 10 partner italiani altamente specializzati nel settore dell’istruzione e della ricerca, della nautica e della vela.
I partner coinvolti nel progetto sono: l’Area Marina Protetta Tavolara Punta Coda Cavallo; Associazione Slow Dive; Centro Nautico Levante; Reef Check; ITCG Attilio Deffenu di Olbia; Be The Change; Università degli Studi di Sassari; Comune di Olbia; Comune di Loiri – Porto San Paolo e il Comune di San Teodoro.

Il progetto è sostenuto dalla Fondazione CON IL SUD, un ente non profit privato che promuove l’infrastrutturazione sociale del Mezzogiorno, la tutela dell’ambiente e la valorizzazione dei beni comuni.
“Together for Tavolara” è stato finanziato nell’ambito del Bando Ambiente 2015, con il quale la Fondazione CON IL SUD ha rinnovato il proprio impegno sul tema della tutela e valorizzazione dei beni ambientali nei territori meridionali.

La solida collaborazione tra Mine Vaganti NGO e AMP Tavolara Punta Coda Cavallo nasce nel 2012 quando una realtà che opera con successo nella progettazione europea in svariati programmi incontra il consolidato Consorzio di Gestione dell’AMP Tavolara Punta Coda Cavallo e avvia una serie di programmi incentrati sulla tutela ambientale. Questo ha portato all’ideazione di un progetto per la salvaguardia del patrimonio naturale dell’Area Marina Protetta di Tavolara Punta Coda Cavallo attraverso la citizen science, sensibilizzando studenti e appassionati di immersioni subacquee sulle problematiche relative alle specie alloctone e coinvolgendoli nella raccolta dati e nel monitoraggio delle specie presenti nel parco. Insieme, queste hanno poi creato una rete a livello locale costruendo un Consorzio di 10 partner che ha presentato la proposta progettuale.

L’architrave del progetto è rappresentata dal concetto di “Citizen Science”, che l’Oxford Dictionary definisce come “La raccolta e l’analisi di dati da parte di un pubblico, che prende parte a un progetto in collaborazione con scienziati professionisti.

“Together for Tavolara” ha portato aventi azioni di cittadinanza attiva e attività di sensibilizzazione ambientale dell’Area Marina Protetta Tavolara Punta Coda Cavallo. Il progetto della durata di 2 anni è consistito in attività marine e terrestri volte a coinvolgere gli studenti dell’ITCG Attilio Deffenu di Olbia, gli studenti dell’Università degli Studi di Sassari e tutta la popolazione dell’area circostante. Le linee di intervento sono 4:
educazione non formale su tematiche legate alla tutela ambientale;
attività subacquee e di snorkeling;
attività a terra;
raccolta ed analisi di dati.

Le attività di monitoraggio in mare si sono svolte da giugno a ottobre 2016, le attività di monitoraggio delle aree costiere si svolgeranno nella primavera-estate 2017.

Per maggiori informazioni scrivere a: partenzemine@gmail.com.
Per restare sempre aggiornato sugli eventi del progetto, segui la pagina Facebook https://www.facebook.com/TogetherForTavolara/

 

Brochure-TfT(1)

Brochure-TfT 2


locandina-TT2(1)

 

Read more

NHEI Consortium Mobilità Staff e Docenti

MVNGO gestisce il National Higher Education Consortium dal 2015, in cooperazione con 8 Università Italiane (Università degli Studi di Sassari, Università degli Studi di Cagliari, Università “Kore” di Enna, Università degli Studi di Messina, Università Tor Vergata di  Roma, Accademia di Belle Arti “Mario Sironi” di Sassari, Accademia delle Belle Arti di Macerata, Università degli Studi di Foggia).
In aggiunta e complementariamente alla dimensione della mobilità studentesca, il NHEI Consortium offre borse di mobilità a fini di formazione (Staff Mobility for Training) al personale tecnico-amministrativo e borse di mobilità a fini di docenza (Staff Mobility for Teaching) ai docenti e ricercatori degli Istituti di Istruzione Superiore aderenti nell’ambito del Programma Erasmus+.
La mobilità a fini di formazione è destinata a sostenere lo sviluppo professionale del personale mediante eventi di formazione all’estero (esclusa la partecipazione a conferenze) e periodi di Job Shadowing/periodi di osservazione/formazione presso una  Università  partner  o  un’impresa  estera. La mobilità a fini di docenza permette di effettuare un periodo di docenza all’estero nell’ambito di un programma di mobilità concordato con Università titolari di Carta Universitaria ERASMUS (ECHE), con cui sia stato stipulato uno specifico accordo interistituzionale. Possono presentare candidatura il personale delle Università partner del Consorzio.
Nel corso dell’anno accademico 2017/2018 il NHEI Consortium offrirà 10 borse di mobilità per lo staff e 3 per  docenti.
Read more

Europe For Citizens Gemellaggio Tempio Pausania-Barcelos

Beyond the borders: Active Citizens build a new European perspective

12809876_1552010035127969_1401613732_o
Mine Vaganti NGO ha ideato e scritto un progetto di gemellaggio per conto del Comune di Tempio Pausania. Il progetto è stato implementato a Marzo 2016 con una settimana di attività in Sardegna e l’arrivo di 30 rappresentanti del Comune di Barcelos, Portogallo.
Il progetto “Beyond the borders: Active Citizens build a new European perspective” aveva lo scopo di costruire una rete di partner attivi nel settore della cittadinanza attiva in due città interne del Mediterraneo colpite dal fenomeno dello spopolamento.

I principali obiettivi: promuovere la cooperazione transnazionale tra l’Italia e il Portogallo, la condivisione e il trasferimento di informazioni, buone pratiche e conoscenze per migliorare la qualità della vita nelle aree depresse interne aumentando le loro opportunità e stimolando la cittadinanza attiva.

L’obiettivo generale del progetto è stato quello di stimolare azioni di cittadinanza attiva tra i due paesi, al fine di facilitare il dialogo interculturale e per promuovere il senso di solidarietà.

Entrambi i Comuni si trovano ad affrontare gravi problemi ed entrambi appartengono a zone davvero depresse (influenzati dalla isolamento geografico: Regione di campagna interna in Gallura e la regione nord del Portogallo) e la loro economia si basa principalmente sul terzo settore.

Tempio Pausania e Barcelos condividono tradizioni simili ed entrambi hanno realizzato diverse azioni locali basate sulla promozione della cittadinanza attiva (volontariato, università della terza età, turismo sociale) che sono diventate nel corso degli anni una forte colonna della popolazione.

In tempo di crisi economica, stimolare la solidarietà tra i cittadini anche attraverso azioni locali significa contrastare il senso di isolamento e di frustrazione che colpisce la maggior parte della popolazione.

Il comune di TP ha ospitato 50 persone di diverse età da entrambi i comuni per creare un momento di conoscenza e di comprensione reciproca e un’occasione di scambio di idee, sensibilizzazione sui problemi comuni e studio di soluzioni, favorendo la cittadinanza attiva e assaporando il piacere di incontrare l’altro.

Attività svolte:

  • Network Piattaforma di rete: insieme per creare un’azione di scambio di volontari e futuri progetti comuni europei
  • Creazione di un evento comune: la festa della solidarietà

Read more
Facebook