DSC_0452 copia

 

Cosa fa un Trainer nell’ambito dell’educazione non formale?

Nell’educazione non formale si stabiliscono degli obiettivi da raggiungere; si tratta di apprendimento volontario che avviene in situazioni e contesti nei quali l’insegnamento la formazione e l’apprendimento non sono necessariamente le attività uniche o principali.

Le situazioni e i contesti possono essere temporanei e le attività o i corsi realizzati possono essere condotti da trainer facilitatori professionisti (trainer) oppure da volontari (animatori).

Le attività e i corsi sono programmati ma raramente strutturati da ritmi convenzionali o materie curriculari.

Le attività sono normalmente destinate a target group specifici e alcune volte valutano o certificano gli obiettivi raggiunti in modi convenzionali e visibili.

A livello europeo, in particolare in alcuni paesi del Nord Europa, questa forma di apprendimento è riconosciuta e rispettata al livello di quella formale.

Alcuni dei nostri associati sono Trainer di educazione non formale accreditati a livello europeo.

Ecco i profili dei membri di MVNGO sul database ufficiale europeo Salto (sul sito è necessario registrarsi):

1. Roberto Solinas

2. Maria Grazia Pirina

3. Claudia Baltolu

4. Jure Sterman

5. Mattia Cordioli

6. Antonio Saccone

7. Carlo Massei

8. Shirin Amin