Leonardo da Vinci PLM Learn and Back

Leonardo da Vinci PLM Learn and Back

Learn and Back

Menu Leonardo da Vinci 

Mine Vaganti NGO, in collaborazione con il Comune di Olbia, nel 2013 ha offerto la possibilità di un tirocinio formativo all’estero a 30 residenti in Sardegna nell’ambito del programma Leonardo da Vinci.

La nostra NGO ha ideato il progetto e lo ha gestito in dalla fase preparatoria alla rendicontazione: momento cardine è stato il corso di formazione che si è svolto a Marzo 2013, dove i formatori di MVNGO hanno condotto 4 giornate intensive con lo scopo di preparare i 30 candidati vincitori di borsa di tirocinio.

Questo progetto nasceva da un’analisi delle esigenze di formazione professionale in Sardegna per quanto concerne il terzo settore: nel sociale ad esempio è carente il supporto alle persone con diverse tipologie di disabilità fisica.

Istruzione ed esperienze professionali sono strategicamente importanti per affrontare l’era dell’informazione, dell’economia e del mercato globale; lo sviluppo delle conoscenze e l’appropriarsi di una cultura internazionale diventano fattori essenziali per formare ogni persona.

Far crescere persone, capaci e professionali, è stato quindi l’obiettivo di “Learn and Back”.

A chi opera nel Terzo Settore è richiesta una professionalità a 360 gradi con caratteristiche che possono essere sintetizzate in: forti valori umani e desiderio di mettere la propria esperienza al servizio delle comunità, capacità di comunicazione e ascolto, capacità analitiche, attitudine ad analizzare e risolvere i problemi e creatività nella ricerca di soluzioni, disponibilità all’aggiornamento professionale data la complessità e la continua evoluzione dei problemi da risolvere.

A tali caratteristiche soggettive si devono aggiungere competenze tecniche e capacità oggettive a seconda dell’ambito in cui si vuole operare. In certi casi sono importanti anche esperienze di volontariato/tirocinio in Italia e/o all’estero e la conoscenza di una o più lingue.

Il progetto LDV “Learn and Back” è stata quindi un’ottima opportunità per acquisire o sviluppare tali competenze e poter poi offrire al mercato del lavoro, principalmente a quello del Terzo Settore, professionisti preparati e competenti.

L’obiettivo principale del progetto è stato contribuire a far sì che la mobilità transnazionale sia uno strumento contro la crisi economica, che favorisca l’occupabilità, la coesione, la cittadinanza europea, la democrazia e la tolleranza.

Il territorio sardo risulta essere sprovvisto di figure professionali e nello specifico di educatori e facilitatori in grado di poter sfruttare la proprie competenze lavorando a stretto contatto con giovani con minori opportunità o diversamente abili.

Molto spesso questa lacuna di professionalità viene colmata da volontari che dedicano con pazienza e amore tutto il loro tempo a progetti e a laboratori rivolti ai giovani, senza la professionalità necessaria e spesso il loro contributo si traduce in azioni estemporanee sul territorio.

I promotori sul territorio della Gallura (la parte della Sardegna maggiormente interessata) sono stati 4 comuni e alcune delle più importanti realtà lavorative del settore. Dopo una fase di analisi sul campo, queste hanno così deciso di proporre un progetto che consentisse la formazione di figure qualificate da poter impiegare nel territorio.

I soggetti destinatari dell’azione hanno ricevuto gli strumenti per colmare questo vuoto venutosi a creare nella società.

I partner coinvolti hanno offerto 30 borse di studio/tirocini all’interno del Programma LDV da svolgere in Regno Unito, Portogallo, Norvegia, Malta, Estonia, Romania e Turchia e destinate a soggetti preferibilmente neo laureati o al momento alla ricerca di un impiego, di età compresa tra per i 18-33 anni.

Lavorare come “educatore” non formale o come manager in una NGO di grosse dimensioni può essere un’aspirazione per molti giovani che vogliano unire la passione alla carriera, l’etica e il volontariato alla professionalità.

I tirocini sono stati 8 settimane: in tutte le organizzazione coinvolte c’è stata la possibilità di vivere 24 su 24 nella struttura ricevente, consentendo all’esperienza lavorativa e professionale anche una crescita a livello umano.

Learn and Back ha dunque inteso offrire ai giovani ragazzi residenti in Sardegna l’opportunità di potersi formare ed apprendere metodi e acquisire nuove conoscenze per poter far ritorno nell’isola con un bagaglio di esperienze tali da poter essere ben spese all’interno di NGO o associazioni che operano nell’ambito sociale (ASL, SERT, NGO, ecc).

Il Corso di Formazione pre-partenza

1044276_515313088542491_195386828_n