Youth in Action 1.2 Local Action Decisamente abili!

Youth in Action 1.2 Local Action Decisamente abili!

Decisamente Abili!

Menu Youth in Action

Un gruppo di dieci giovani, di cui sei diversamente abili, hanno proposto un percorso che attraverso il Teatro (laboratorio + realizzazione di uno spettacolo) e lo Sport (ideazione di un nuovo gioco sportivo “alla pari” e partita finale a ranghi misti) possa sensibilizzare l’opinione pubblica, specie i giovani galluresi, sul tema del diritto all’uguaglianza e alla non discriminazione dei soggetti “deboli”.

Durante tutti il progetto i dieci giovani partecipanti sono stati  supportati per la parte organizzativa, dai volontari dell’Associazione “Amici del Sorriso” per la parte teatrale e da quelli del CSI Anglona Gallura per quella sportiva. Gli incontri settimanali si sono tenuti in orario serale per garantire la presenza di tutti i partecipanti, del Coach e dei volontari delle associazioni coinvolte. Finalità dello spettacolo teatrale è stata testimoniare l’accoglienza della diversità come forma di convivenza civile. Finalità dell’evento sportivo è stata di stimolare nella comunità le possibilità di inclusione sociale.

Nella parte teatrale gli assunti sono stati:

– trasformare i luoghi marginali di una società in luoghi di incontro e condivisione affinché delle condizioni artistiche possano offrire visioni alternative a quelle abitualmente espresse nella nostra quotidianità

– diffondere l’idea che il teatro non è solo terapia, ma uno spazio sociale di incontro tra persone con esperienze diverse.

– ogni singolo individuo è portatore, attraverso la sua storia personale, di una specifica poetica indipendentemente dalla sua provenienza ed esperienza.

Il progetto coniuga Sport e disabilità per favorire l’autonomia e l’integrazione delle persone diversamente abili attraverso lo svolgimento di attività fisica e lo Sport nella sua accezione di “Gioco”.

Nella parte sportiva gli assunti sono stati:

– trasformare alcuni luoghi dove si pratica Sport in luoghi di incontro e condivisione con i diversamente abili e dove si possano offrire visioni alternative a quelle abitualmente espresse nella nostra quotidianità.

– diffondere l’idea che nel Gioco, se le regole sono condivise e si parte “alla pari”, non ci sono diversamente abili.

– In una società globalizzata, l’uguaglianza e la comprensione possono avvenire solo tramite l’incontro umano: i valori sportivi e i suoi strumenti messi al servizio di soggetti diversi, diventano luogo privilegiato le vicende di un gioco di squadra sono tradotte in un linguaggio universale; un comune denominatore, dove le “debolezze” possono trasformarsi in “forza”.

Obiettivo unico e fondante delle due parti è stata la condivisione di competenze: i “diversamente abili”, a seconda del contesto, saranno i ragazzi disabili o le giovani Mine Vaganti; sì è arrivati alla fine dell’IG avendo ottenuto nuove abilità e un’accettazione costruttiva dei propri limiti in entrambi i gruppi, che saranno finalmente uniti nell’essere Decisamente Abili!

Gli eventi conclusivi, la partita e la recita, si sono tenuti ad Aprile 2013.

 

decisamente2